Tecnologia pensata per gli esseri umani.

Esoscheletri indossabili, veicoli senza pilota, rover all-terrain: in Hyundai, crediamo che il futuro della mobilità non coinvolga solo le autovetture. Per questo, ci dedichiamo alla ricerca e allo sviluppo di robot basati sulla nostra visione "Progress for Humanity".

Primo piano delle gambe robotiche indossabili Hyundai
Sogniamo un futuro in cui umani e robot possano convivere

- Robot Platform Team di Hyundai Motors -

Robotica Indossabile

Tecnologia sviluppata per l'essere umano.

La robotica ha il potenziale per migliorare notevolmente la qualità della vita umana al lavoro, come a casa e nello sport, fornendoci supporto per tutti i tipi di attività.

L'atleta paralimpico Jun-beom Park che punta la sua freccia

Jun-beom Park.

Nel 2019 abbiamo ricevuto una lettera dall'arciere paralimpico coreano Jun-boem Park. La sua storia ha ispirato il nostro team di robotica. La Robotica Indossabile avrà aiutato Jun-boem a camminare di nuovo?

Tocca due volte per passare alla slide successiva Fai clic sulla freccia destra o sinistra per passare alla slide successiva o precedente Sei arrivato all'ultima slide
  1. Primo piano di un dito puntato su una foto d'infanzia dell'atleta paralimpico

    I suoi primi passi.

    La madre di Jun-beom Park ricorda chiaramente i suoi primi passi. Nato prematuramente a 7 mesi e con un peso di soli 1,8 kg, Jun inizia il suo viaggio nel mondo da un'incubatrice, ma cresce sano e forte e inizia a camminare a 15 mesi.

  1. 1
Tocca due volte per passare alla slide successiva Fai clic sulla freccia destra o sinistra per passare alla slide successiva o precedente Sei arrivato all'ultima slide
  1. L'atleta paralimpico Jun-beom Park seduto sulla sua sedia a rotelle in uno spogliatoio

    A 18 anni, un incidente inaspettato.

    Il 5 maggio 2008, un incidente ha cambiato per sempre la vita di Jun-beom Park. Non dimenticherà mai quel giorno. La biblioteca, i suoi amici. Le voci echeggianti dei paramedici. Aprire gli occhi al pronto soccorso. Vedere suo padre piangere per la prima volta. Le sue vertebre toraciche erano danneggiate e sarebbe stato costretto per sempre su una sedia a rotelle.

  1. 1
Tocca due volte per passare alla slide successiva Fai clic sulla freccia destra o sinistra per passare alla slide successiva o precedente Sei arrivato all'ultima slide
  1. Primo piano di un ragazzo che guarda un pesce rosso che nuota in un acquario

    Disperazione, speranza e pesci rossi.

    È subentrata la depressione. Park si è isolato dai suoi amici, dalla fidanzata e persino dai suoi genitori. Era difficile per lui adattarsi alla nuova realtà. Per oltre un anno è rimasto chiuso nella sua stanza. Poi è arrivato il conforto prendendosi cura del suo pesce rosso.

  1. 1
Tocca due volte per passare alla slide successiva Fai clic sulla freccia destra o sinistra per passare alla slide successiva o precedente Sei arrivato all'ultima slide
  1. L'atleta paralimpico Jun-beom Park seduto sulla sua sedia a rotelle

    Una nuova sfida.

    Il tiro con l'arco ha spinto Jun-beom Park fuori dal suo isolamento. Quando per la prima volta ha imbracciato un arco in un centro per disabili consigliato dal suo terapista, il mondo attorno è sparito e tutta la concentrazione di Jun-beom si è focalizzata su un nuovo obiettivo: unirsi alla squadra paralimpica coreana.

  1. 1
Tocca due volte per passare alla slide successiva Fai clic sulla freccia destra o sinistra per passare alla slide successiva o precedente Sei arrivato all'ultima slide
  1. L'atleta paralimpico Jun-beom Park si muove sulla sua sedia a rotelle

    Pratica, pazienza, preparazione.

    Jun-beom ha iniziato a mettersi in gioco entrando a far parte di un team aziendale e, per 10 anni, ha vinto una lunga serie di competizioni che lo hanno portato a raggiungere il suo sogno paralimpico. Eppure, Jun sognava ancora: voleva affrontare il mondo con le sue gambe e liberarsi della sua sedia a rotelle.

  1. 1

In che modo la robotica può aiutare Park Jun-beom a camminare di nuovo?

Il successo e la motivazione di Jun-beom, nonostante le circostanze difficili, hanno commosso e ispirato il nostro team di robotica. Quando Jun-beom ci ha contattato, è iniziato il nostro progetto "Secondi primi passi". 


 
 
 

I nostri prossimi passi:

Il nostro progetto dei primi passi è iniziato con una semplice lettera ed è diventato una pietra miliare della nostra campagna "Because of You". Questo straordinario viaggio ci ha insegnato una lezione, che la tecnologia deve essere al servizio delle persone, non dividerle. Questa filosofia è alla base di tutto ciò che facciamo, dalla Robotica Indossabile ai nostri veicoli elettrici, il nostro progresso, è il tuo progresso. Progress for Humanity.

 

Wearable Vest Exoskeleton.

Vest Exoskeleton (VEX) è un altro robot indossabile sviluppato da Hyundai. È stato creato per assistere gli operai che trascorrono lunghe ore di lavoro in piedi, maneggiando oggetti posti sopra la loro testa.

Primo piano del giubbotto esoscheletro VEX di Hyundai

Cosa fa VEX.

VEX sostiene il corpo e riduce lo sforzo muscolare o scheletrico durante i movimenti ripetitivi o in situazioni di carico pesante. Imitando i movimenti umani naturali, VEX aumenta il supporto del carico e la mobilità senza stressare chi la utilizza.

Due uomini provano il giubbotto esoscheletro VEX di Hyundai

In pratica.

VEX è fatto per chi deve lavorare con oggetti posti sopra il livello della testa, come per l'imbullonamento della parte inferiore dei veicoli, il montaggio dei tubi dei freni e il collegamento degli scarichi.


 
 
 

Robotica di servizio

La mobilità non si ferma alle automobili.

Nel nostro obiettivo di ridefinire la mobilità, guardiamo oltre al mondo delle auto tradizionali per cambiare in meglio il modo in cui ci muoviamo. Uno dei nostri progetti più disruptive è Elevate, un nuovo veicolo innovativo e flessibile costruito a partire da una semplice domanda: come sarebbe un veicolo se potesse camminare? E, soprattutto, qualcuno ne trarrebbe beneficio? La risposta è Elevate: un'auto elettrica sorprendente e modulare con gambe robotiche che le consentono di muoversi su quasi tutti i terreni.

Elevare l'auto che cammina, si muove in un campo di massi

Elevate, l'automobile che cammina.

Elevate allarga i confini di quello che, fino ad oggi, intendiamo per automobile. Le gambe multi-articolari gli danno la capacità di salire gradini, sollevarsi sopra il livello dell'acqua e saltare.

“Le persone che vivono con disabilità in tutto il mondo potrebbero utilizzare Hyundai Elevate per entrare e uscire facilmente dalle loro case con la sedia a rotelle.”
- John Suh -

Boston Dynamics

Hyundai x Boston Dynamics: Benvenuto nel futuro della mobilità.

Con la nostra recente acquisizione di Boston Dynamics, l'investimento e l'impegno di Hyundai nel promuovere la tecnologia robotica sono entrati in una nuova fase. Combinando la loro esperienza tecnica con la nostra visione, siamo pronti a ridefinire il futuro della mobilità. Perché crediamo fermamente che l'evolvere della mobilità possa portare al progresso dell'umanità.


 
 
 
Operaio seduto a una scrivania con i robot Boston Dynamics Spot

Robot.

Grazie a Boston Dynamics, i robot, che prima esistevano solo nella nostra immaginazione, stanno arrivando nelle nostre case, uffici e fabbriche: compagni che possono aiutarci a lavorare e vivere meglio.


 
 
 
Immagine di un robot Boston Dynamics che salta in aria

Progetti futuri.

Con Boston Dynamics, Hyundai creerà una value chain della robotica che va dalla produzione di componenti per robot alle soluzioni logistiche intelligenti. Questo diventerà il punto di partenza per la mobilità futura, che andrà oltre il concetto convenzionale di veicoli stradali e raggiungerà luoghi prima impensabili.

Tutti gli Highlight dell'IAA.

Tocca due volte per passare alla slide successiva Fai clic sulla freccia destra o sinistra per passare alla slide successiva o precedente Sei arrivato all'ultima slide
  1. 1
  2. 2
  3. 3